Williams% R - Indicatore

Indicatori come Williams% R ha il compito di mostrare la velocità con cui viene raggiunto il movimento di una determinata azione, ovvero la velocità che il prezzo ha all'interno della quota di mercato azionario. Questo ci aiuta a determinare se la velocità è in una tendenza al rialzo o al ribasso, così possiamo vedere come le forze psicologiche producono l'acquisto o la vendita di azioni.

Oggi parleremo dell'indicatore Williams% R e di come alcuni investitori lo utilizzino spesso per trovare punti di ingresso e di uscita nelle loro posizioni. Non lasciar passare più tempo e conosci tutto quello che ti serve sapere per operare in modo efficace ed efficiente.

➡✨Cos'è l'indicatore Williams% R?

L'indicatore Williams% R o anche noto come intervallo percentuale Williams, è caratterizzato come indicatore di momentum E come accennato in precedenza, la maggior parte degli investitori lo utilizza per trovare punti di ingresso e di uscita per le proprie posizioni.

Normalmente i loro valori oscillano solitamente tra 0 e -100, dove 0 rappresenta un mercato in ipercomprato e -100 rappresenta un mercato in ipervenduto. Gli investitori generalmente prendono una mossa sopra -20 a 0 come segnale che il mercato sottostante è ipercomprato, una mossa sotto -80 a -100 significa che il mercato è ipervenduto.Williams% R

➡✨ Qual è la formula per ottenere la Williams% R?

Calcolare Williams% R è semplice, abbiamo solo bisogno del massimo degli ultimi 14 periodi, del minimo degli ultimi 14 periodi e del prezzo di chiusura più recente. Il numero di periodi può essere di 14 secondi, minuti, ore, giorni o mesi, anche se normalmente 14 giorni è il più comune.

Quindi la formula sarebbe la seguente:

Williams% R =

Massimo (14 periodi) - chiusura più recente / Massimo (14 periodi) - minimo (14 periodi

➡✨ Come puoi fare trading usando questo indicatore?

Essendo considerato un oscillatore limitato, ciò significa che i suoi valori sono delimitati da un intervallo con limiti molto ben definiti, Williams% R consente di identificare più facilmente i livelli di ipercomprato e ipervenduto. Indipendentemente dalla velocità con cui il prezzo aumenta o diminuisce nel mercato, l'indicatore oscillerà sempre all'interno dell'intervallo 0 e - 100.

Tradizionalmente - 20 viene utilizzato come limite di ipercomprato e 80 come limite di ipervenduto., questi livelli possono essere regolati per potersi adattare alle diverse esigenze analitiche del trader, nonché alle caratteristiche del mercato che si sta studiando.

Non bisogna dimenticare che è importante tenere presente che i valori che indicano una condizione di ipercomprato non sono necessariamente ribassisti, questo significa che le posizioni di vendita non devono essere aperte subito quando vengono ottenute. I mercati possono diventare ipercomprati e rimanere ipercomprati durante un lungo trend rialzista.

Williams% R

➡✨ Punti importanti da ricordare

  • L'indicatore Williams% R rientra nella categoria degli indicatori di momentum.
  • I suoi valori sono compresi tra 0 e - 100.
  • Il periodo di tempo comunemente utilizzato è di 14 giorni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *