Supporti e resistenze nel trading

Uno dei modi più efficienti per operare nel mondo del Trading è sotto il metodo dell'analisi tecnica. All'interno dell'analisi tecnica, Una delle tecniche più utilizzate è quella di operare con supporti e resistenze perché quando questi si rompono, generalmente troviamo segnali di acquisto/vendita ed ottime opportunità di investimento.

Questo si basa sull'analisi di quanti dati possiamo, statistiche e indicatori per cercare di prevedere il percorso che farà l'asset e, quindi, svolgere operazioni migliori. Ecco perché qui ti diremo cosa dovresti sapere su questa modalità di funzionamento.

➡Cosa sono i supporti e le resistenze? ✨

Potremmo dire che i supporti e le resistenze sono linee che si formano utilizzando 3 punti di appoggio nei grafici. Questi 3 punti di supporto o contatto partono dal minimo e dal massimo registrati quando i prezzi degli asset salgono e scendono a seconda del mercato.

La rottura di entrambi i supporti e le resistenze implica che l'attività ha superato queste linee. Nel caso di un breakout di supporto, questo si traduce in un segnale di vendita mentre, in caso di resistenza, si traduce in un segnale di acquisto.

parentesi

 ➡Posizioni in un breakout di supporto e resistenza✨

È molto comune trovare interruzioni nei mercati, infatti, possono esserci più interruzioni quindi imparare a usarle è molto importante, poiché sono opportunità di investimento. Qui ti diremo quali sono i modi in cui puoi prendere posizione.

  • Alla pausa: Per prendere posizione proprio al breakout bisogna essere chiari perché molte volte la dimensione della candela non si rompe con il minimo o il massimo dei supporti e delle resistenze. Se assumerai questa posizione, dovresti farlo quando la candela si chiude per evitare di cadere in falsi breakout.
  • Stop: Un altro modo per farlo è con un ordine stop, questo significa che devi piazzare questo ordine prima della rottura con un livello al di sotto del supporto. Il principale vantaggio offerto da questa tecnica è quello di poter sfruttare l'inizio dei movimenti di tendenza.
  • Ritirarsi: Questa tecnica cerca di posizionarsi nel movimento che ha il prezzo quando scende al di sotto della rottura, per poi riprendersi. Per risolverlo, devi farlo quando il prezzo inizia a recuperare, il che ti consentirà di ottimizzare l'ingresso oltre ad aiutare a posizionare uno Stop.

Ottimizza la tua entrata a un breakout di supporto/resistenza✨

  • Apri 2 posizioni: Aprendo due posizioni trarrai vantaggio dal movimento dell'asset o dello strumento. Fondamentalmente si tratta di aprire una posizione al breakout e un'altra ad un altro livello, aspettando che un Pullback ne approfitti.
  • Unità di tempo inferiore: Un'altra opzione è quella di aprire una posizione in un'unità di tempo inferiore, il che implica poter sfruttare in anticipo la convalida di un breakout, oltre a sfruttare una variazione di Pullback. In questo modo ottimizziamo il prezzo di entrata e, quindi, i risultati.

➡Segni di false rotture✨

Una situazione molto comune è la comparsa di falsi breakout che possono portare a cattive posizioni e perdite. Qui ti diremo in cosa consiste ciascuno di questi falsi breakout in modo che tu li prenda in considerazione e non ti sorprenda quando si tratta di fare trading.

  • Gli stoppini: È molto importante tenere in considerazione gli stoppini delle candele giapponesi, poiché possono dirci se si tratta di un falso segnale o se sta arrivando un'interruzione.. Gli stoppini alto e basso sono buoni indicatori dei punti alti e bassi, così come il movimento che avrà il prezzo dell'asset.
  • Due candele consecutive: Uno dei modi più efficaci per verificare se si tratta di un vero breakout o di un falso breakout è aspettare una seconda candela. Questo perché è molto comune che il primo rompa il supporto o la resistenza, ma il secondo non più. Due candele consecutive sono un chiaro segno che il trend non si invertirà immediatamente.
  • Periodi di volatilità: Quando ci sono periodi di volatilità molto elevata, è comune che abbondino falsi segnali. Ecco perché ti consigliamo di prestare attenzione alla volatilità del mercato per risolvere questa situazione.
  • Volumi: Le interruzioni tendono a verificarsi con volumi di transazioni più elevati, quindi è molto importante prestare attenzione al loro aumento. Se non c'è aumento dei volumi, è molto probabile che siamo di fronte a un falso segnale perché senza un buon volume la modifica non è supportata.
  • Divergenze: Una divergenza è un altro degli indicatori da tenere in considerazione poiché l'aspetto e il grado della stessa può rivelare se siamo di fronte a una rottura falsa o reale. È importante prestare attenzione se si formano divergenze nonostante i breakout e il loro grado.
  • Posizioni con pause chiare: Più ti allontani dal breakout, più sarà difficile piazzare una posizione e uno stop, quindi è meglio aspettare un break netto per convalidare che sia davvero autentico.. Quindi è consigliabile attendere la rottura netta per sapere che è reale.

➡4 segni che è una finta rottura✨

  • Chiusura della seguente candela: Uno dei modi più consigliati dagli esperti per verificare se il breakout è falso o meno è alla chiusura della candela successiva. Se si chiude sopra o sotto la linea di breakout, fai attenzione.
  • Colore della candela: Se vedi che la candela che procede al breakout cambia colore, ad esempio, la prima era verde e la seconda era rossa, questo è un segno di dubbio nel mercato. Perché un breakout sia reale, la candela adiacente deve essere dello stesso colore.
  • Stoppino grande: Un altro indicatore da tenere in considerazione è la dimensione dello stoppino della candela, poiché gli stoppini corti sono solitamente quelli che indicano continuità. Quindi è meglio prestare attenzione alle dimensioni dello stoppino.
  • Piccola pausa candela: Le piccole candele sono un indicatore abbastanza efficace del fatto che il breakout sia falso, questo perché quando i breakout si verificano in piccole candele di solito sono molto più deboli, quindi possono essere invertiti. Un solido breakout si verifica nelle candele molto più robuste e resistenti.

parentesi

➡Come posizionare uno Stop su un breakout di supporto/resistenza? ✨

  • A seconda del mercato: Uno dei modi più efficienti per impostare uno Stop è basato sui prezzi e sul livello di mercato. Si consiglia di impostarlo al di sopra del livello alto/basso o resistenza/supporto per avere spazio di manovra.
  • Calma: Essere calmi è molto importante, poiché molte volte commettiamo l'errore di precipitarci in avanti senza attendere la conferma del breakout del supporto/resistenza. Essere calmi ci aiuterà a convalidare il cambiamento e, quindi, a impostare uno Stop che ci aiuti davvero a generare più plusvalenze.
  • Ridurre il rischio: Spostare lo Stop a un prezzo di ingresso ottimale può essere un buon modo per ridurre il rischio durante il trading. L'apprendimento di tecniche che ci aiutano a ridurre al minimo il rischio di perdite può essere un buon modo per garantire che le tue operazioni non portino aalla rovina.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *